17 Luglio 2021

Il problema di molte persone “Cieche” che alcuni chiamano non vedenti, è quello della indipendenza dei movimenti.

Non tanto per l’ambiente di casa, ma per tutto quello che riguarda l’ambiente fuori di casa, tanto che hanno bisogno di una Persona che li accompagni.

L’invenzione risolve il problema

L’invenzione consiste in un dispositivo cingolato che sostituisce i comuni “Cani per ciechi”.

Il dispositivo cingolato è dotato di sensori GPS con precisione militare che abbinati a dei codici a barre che verranno posti agli incroci delle strade, aggiorneranno maggiormente la loro precisione.

Il cingolato, serve principalmente per l’autonomia elettrica dei dispositivi e per alimentare sensori ed altri dispositivi che interagiscono con la persona fornendo indicazioni sul luogo in cui si trovano.

Il dispositivo avrà una asta con maniglia che servirà al Cieco per avere un contatto fisico col dispositivo, proprio come il supporto che è montato sulla schiena del cane guida degli attuali ciechi.

La grande miglioria riguardo all’indipendenza del cieco, sarà che, tramite comandi vocali, potrà passeggiare in tutta la città senza limitazioni ed in estrema sicurezza perché i sensori potranno condizionare ed agevolare la circolazione, intervenendo, quando si troveranno in prossimità dei semafori, per assicurare il passaggio senza pericoli.

Il dispositivo potrà inoltre fornire descrizioni turistiche dei palazzi e dare informazioni sui negozi in vicinanza.

Il dispositivo potrà inoltre controllare lo stato di carica e suggerire il locale verso il quale tendere per ricaricarsi mentre la Persona potrà fare una pausa per una bibita o qualsiasi altra cosa da sorbire mentre il dispositivo si ricarica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.