17 Ottobre 2020

La maggioranza dei tergicristalli delle auto vengono attivati da qualsiasi comando si aziona la leva dedicata.


Succede quindi che, quando salendo in auto si vede il vetro che ha la necessità di essere pulito, azionando la pompa dell’acqua, si abbia anche la contemporanea partenza del tergicristallo.


Sarebbe più utile, più funzionale e meno usurante per le spazzole di gomma, se il tergicristallo, quando si aziona la pompa dell’acqua per pulirlo, partisse in ritardo.


L’invenzione risolve il problema


L’invenzione consiste in una semplice scheda elettronica che ricevendo il comando per attivare la pompetta degli spruzzatori lavavetri, attiva il comando di avvio delle spazzole con almeno 3 secondi di ritardo, per dare il tempo alla pompa di irrorare abbondantemente il vetro.


Gli spruzzatori dovrebbero inoltre essere aumentati di numero per coprire l’intera area del vetro anteriore delle auto, scegliendo tra la soluzione di posizionarne 4 separati con due getti singoli ciascuno, oppure avere due spruzzatori con 4 getti spruzzatori orientabili a piacere per una migliore distribuzione dell’acqua sul vetro.

Ovviamente, data la maggiore richiesta di volume di acqua, si dovrà  prevedere una pompa maggiorata e relativo tubo che conduce l’acqua agli spruzzatori.

Come optional si potrà progettare una scheda con un potenziometro, da posizionare nell’abitacolo per programmare a piacere il tempo di ritardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.