16 giugno 2020

Uno dei problemi che si trovano nelle città molto affollate è la semplicità di poter visitare la città senza dover stancarsi troppo passeggiando per visitarla.

L’invenzione risolve il problema

L’invenzione consiste nella sostituzione dei normali marciapiedi che si trovano tra i palazzi e la strada, con dei nastri trasportatori mobili.

Il marciapiede avrà ugualmente una zona di un metro vicino alle vetrine fissa, mentre lo spazio verso la strada potrà essere diviso in sezioni che circoleranno a varie velocità in modo da poter agevolare i sorpassi per chi ne avesse la necessità o avesse fretta.

Per il perfetto funzionamento, il marciapiede dovrà avere almeno tre fasce mobili, le due esterne a bassa velocità e quella centrale con velocità maggiore.

Ovviamente la zona adiacente alle vetrine e delle entrate dei negozi, sarà fissa.

Le altre zone, in base alla larghezza del marciapiede, saranno divise in settori con varie velocità simmetriche in modo che chi dovesse salire sul marciapiede dalla strada, trovi la stessa velocità di chi, dopo l’uscita di un negozio o da casa, si immetta nel circuito rotante.

I marciapiedi rotanti, qualora tutta la città ne fosse completamente dotata, permetteranno di visitare qualsiasi località senza stancarsi troppo.

Logicamente sarà sempre possibile camminare sul nastro rotante, come chi continua a camminare sulle scale mobili, per diminuire il tempo dello spostamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.