8 novembre 2020

Uno dei problemi che hanno le Persone anziane, in maggioranza Donne, è che in vecchiaia hanno bisogno di calze elastiche per migliore la circolazione e la risalita del sangue nelle gambe per evitare che si gonfino eccessivamente.

Per questo esistono delle calze elastiche a compressione ma,…. non tutte le persone hanno le gambe uguali e quindi ci si trova con calze standard che non hanno efficacia su tutta la lunghezza della gamba ma su determinate zone specifiche alla loro elasticità in quanto le gambe delle persone hanno diametri e caratteristiche diverse nei vari punti della gamba.

L’invenzione risolve il problema

L’invenzione consiste in una calza elastica con una elasticità costante su tutta la lunghezza della calza stessa ma, a differenza delle attuali calze che sono già chiuse, è aperta poco al di sopra del collo del piede ed ha una larghezza nella parte superiore della coscia di oltre il 30 % rispetto a diametro della coscia e che degrada linearmente fino al piede.

La calza aperta, avrà sul bordo una fila di ganci come nei vecchi busti del 1800 che usavano le Donne per avere una “Vita” più sottile.

Allo stesso modo, la calza, utilizzando quei ganci, potrà essere messa in tensione e comprimere le zone interessate in modo da avere una pressione omogenea dal piede all’alto della coscia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.