Polmone artificiale da passeggio

Il grande limite dei normali polmoni artificiali, è la loro dimensione.

Le persone che sono costrette a fare uso di questi dispositivi, sono praticamente destinate a non avere una vita sociale gratificante.

L' invenzione, ha due versioni, una ad aria + magneti al neodimio, composta da un compressore che muove i pistoni che muovono la parte esterna delle leve ed una magnetica - elettromagnetica.

La versione elettromagnetica consiste in un busto composto da due parti, una parte rigida che comprende la "Semiparte" posteriore del torace, su cui sono montate delle "sovra costole" mobili al cui punto estremo, di ogni una, è montato un magnete al neodimio. Il corrispondente magnete posizionato con segno opposto e fissato sottocute per ogni costola permetterà il normale movimento di espansione del torace tramite le leve esterne incernierate.

Le due versioni, hanno previsto anche il caso di mancanza di alimentazione di energia, nella versione ad aria c'è infatti una pompa manuale, mentre nella versione magnetica, è previsto un normale generatore di corrente che viene azionato dall 'accompagnatore, nel caso si esaurissero le batterie.