Generatore di energia K 64

Pagina quasi completa

Nota: Dal 04 Gennaio 2017, quanto segue è relativo al Vecchio Progetto del Generatore K64.

Nel tempo mi sono accorto di alcune migliorie che si potevano fare. Il Concetto rimane lo stesso, ma la posizione ed il numero dei Magneti e

degli elettromagneti del Nuovo Generatore sono stati Cambiati.

I vantaggi del cambiamento della Posizione dei Magneti servirà ad 1) anullare totalmente gli effetti negativi della Forza Centrifuga a cui le Bobine

illustrate in questa versione possono causare e 2) ridurre quasi a Zero la distanza tra magneti ed elettromagneti, con conseguente aumento della

Forza di attrazione tra le bobine ed i magneti in Neodimio.

Come saprete, la forza di attrazione raddoppia al dimezzarsi della distana e che si tradurrà in un maggior Momento Torcente.

 

Inoltre la scelta di un diverso tipo dei "lamierini" per gli elettromagneti permettono lo sfruttamento integrale dei campi magnetici, a

differenza della quasi toralità dei progetti che si trovano sul Web e che sfuttano una sola polarità

.

Potete ugualmente leggere tutto per una infarinatura del concetto.

 

Questo è un modello fatto con autocad del generatore k 64.

Il generatore è molto semplice attorno al rotore, che quì si vede in rosa, ci sono i due anelli, celesti, che contengono servono a fermare sul basamento le 64 bobine.

Il castello superiore serve per collegare la puleggia montata sull'albero motore e coassiale del rotore con il generatore vero e proprio che nella foto si vede sulla

sinistra al di sotto della puleggia di collegamento.

Le cinghie che andranno montate sulle due puleggie non sono state disegnate per non complicare la visione del disegno, ma è intuibile la loro collocazione.

 

Generatore "Nudo"

 

Il disegno sottostante illustra chiaramente il funzionamento del generatore.

Per fare questo ho tolto i due anelli di contenimento che nella foto superiore sono colorati in celeste.

La variazione dei colori è dovuta al fatto che, nella procedura per trasformare il disegno Autocad in Jpg non ho "invertito" i colori.

 

 

Rotore

Questo è il rotore con le due bobine fisse montato sul basamento che porterà le altre 64 bobine.

Inizialmente ho pensato di usare due bobine elettromagnetiche, che si vedono trattenute dalle due aste metalliche, per avere la spinta tangenziale del rotore.

Ora però , considerando che le bobine del rotore sarebbero sempre in tensione e quindi con possibilità di riscaldarsi troppo, e considerando la potenza dei magneti al neodimio che esistono nel mercato ho pensato di usare un "Inserto" che farà da supporto ai magneti in neodimio in sostituzione delle due bobine posizionate sul rotore. Il rotore che ho usato io è in Teflon.

In alto è visibile il supporto del cuscinetto superiore.

I fori che si vedono sul basamento di alluminio, in origine dovevano servire a fissare le bobine, ora ho capito che è molto più funzionale fissarle con due dischi di nylon ( celesti) dove le bobine verranno fissate dalle scanalature.

La scheda elettronica per la gestione degli impulsi in sequenza è finalmente collaudata e sotto troverete i file relativi. Per poterli leggere serve il programma Orcad, in alternativa ci sono due file in Word visibili direttamente ma comprensibili solo a chi se ne intende di elettronica.

Ho voluto mettere a disposizione di tutti in rete gli schemi elettrici relativi in modo che chiunque, se ha più tempo di me, possa riprodurre questo generatore, a quel punto gli "Arabi" e tutti quelli che vivono sul commercio del petrolio, potranno, Liberamente, piangere 25 e dico 25 ore al giorno HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA.

Mi fa veramente divertire immaginare quale sconvolgimento ci sarà nel campo dell'energia quando il Generatore K64 sarà addottato da tutto il mondo.

 

Ecco i file del generatore, schemi elettrici, circuiti stampati.

Il progetto è stato elaborato col programma ORCAD

Per chi non ha Orcad per vedere i file, ci sono due file in Word dove è possibile ugualmente vedere il progetto.

Il programma per il microprocessore seguirà a breve.

I disegni della parte meccanica non li metto perchè penso che sia facile ed intuitivo, guardando le foto soprastanti, di come è fatto il generatore K64.

Qui sotto trovate i due file, relativi ai circuiti stampati ed a quelli

da inserire nel Programma Orcad se si vuole fare delle modifiche.

File 1

File 2

Disegni "schemi elettrici " in Word

File 1

File 2

 

Programma del microprocessore

Nota:

A seguito delle ultime migliorie, mi sono accorto che il programma con sequenza a 32 impulsi, da dare a 4 bobine in serie, obbligherebbe ad un rotore con 128 Bobine.

Questo comporterebbe ad un diametro di oltre un metro del Generatore.

Si potrebbe in alternativa diminuire il tipo dei lamierini delle bobine elettromagnetiche ma questo comporterebbe una riduzione della forza di attrazione coi magneti

ed a una diminuzione del Momento Torcente.

Il Nuovo Programma molto più semplice, ma ancora da riprogrammare, sarà di soli 8 impulsi che permetteranno di gestire perfettamente le 32 Bobine.

Per la precisione, quindi dovrei anche cambiare il Titolo del Generatore che non sarà più K64, ma K32.

Al momento quindi non posso inserire il Programma del Microprocessore da 8 Impulsi, perchè dovrò far modificare la sequenza di quello a 32.

Preferisco quindi Non inserire il vecchio e diventato al momento inutile programma a 32 Impulsi.